header surroundings

Cose da vedere e da fare nei dintorni

Amsterdam offre molte possibilità di svago e divertimento. Visitare da edifici storici e musei moderni.

Crociera sul canale

Un imperdibile giro turistico lungo i canali di Amsterdam. I canali, dichiarati patrimonio dell’UNESCO nel 2010, non costituiscono soltanto un’attrazione pittoresca, ma nel XVII secolo rappresentavano per la città una fondamentale difesa e mezzo di trasporto. Con l’arrivo dell’automobile, centinaia di canali vennero riempiti per adeguarsi ai nuovi mezzi di trasporto, tuttavia Amsterdam ha mantenuto 165 dei suoi storici canali, più di ogni altra città olandese.

Rijksmuseum

Il Rijksmuseum è uno dei più importanti musei tradizionali al mondo, meta primaria per gli appassionati dei dipinti olandesi. La visita al museo è apprezzata anche dai visitatori occasionali in quanto ogni giorno viene esposto un gran numero di opere d’arte originali insieme agli interessanti background degli artisti e dei generi a cui appartengono. Il museo ospita anche collezioni di opere d’arte provenienti dalle ex colonie olandesi del Sud-est asiatico che dona al museo un tocco di freschezza in contrasto con gli antichi maestri.

Begijnhof

Un vicolo stretto e arcato conduce a questo incantevole e tranquillo giardino circondato da abitazioni nel pieno centro della città. Le caste e devote monache Béguine sono state sostituite da anziane signore. La casa al numero civico 34 è la più antica di Amsterdam. L’ingresso da Spui, a soli due passi dalla Kalverstraat, la principale strada commerciale, è indicato da un simbolo scolpito. Ingresso gratuito.

Quartiere a Luci Rosse / De Wallen

De Wallen è probabilmente il più grande e meglio conosciuto quartiere a luci rosse del mondo occidentale. Le prostitute in vetrina sono segnalate da lampadine rosse poste, come da tradizione, davanti alle camere. Il quartiere a luci rosse è situato sul lato orientale del centro di Amsterdam ed è una rinomata zona turistica. De Wallen si trova nella parte storica della città, circondato da bellissimi canali. In questo vivace quartiere sono anche disponibili altri tipi di vita notturna e vari musei.

Nieuwmarkt

Considerata da molti abitanti della città la piazza più bella di Amsterdam. A un quarto d'ora a piedi dalla stazione centrale. In mezzo alla piazza si trova il Waag, un edificio medievale, che ospita un bar-ristorante. Intorno alla piazza ci sono molti locali con tavolini all'aperto e piccoli ristoranti. Qui si trova anche il leggendario Cotton Club. In origine il Cotton Club era il luogo di incontro degli Africani e poi dei cittadini provenienti da Suriname. Non appena brilla un raggio di sole, i tavolini si riempiono di gente.

Rembrandtplein

Grande piazza centrale. Famosa come uno dei centri del divertimento della città. Trovate discoteche, teatri e locali di ogni tipo. Molti bar con i tavoli all'aperto. Dalla piazza partono le seguenti vie: Reguliersbreestraat, Reguliersgracht, Amstelstraat e Utrechtsestraat. Prima la piazza si chiamava Botermark (mercato del burro). Nel 1876 venne poi dedicata al famoso pittore Rembrandt.

Leidseplein

Nel centro di Amsterdam si trova la vibrante Leidseplein (Piazza di Leida). Qui troverete vari bar, ristoranti, locali e teatri. Con il bellissimo Vondelpark proprio a due passi, Leidseplein è il luogo ideale dove trascorrere il proprio tempo libero. Una piazza che offre davvero tanto e non c’è quindi da stupirsi che riesca ad attirare migliaia di turisti ogni anno. Oltre ad attività d’intrattenimento quotidiane, qui troverete anche una pista di ghiaccio a partire dalla metà di Novembre fino all’inizio del Nuovo Anno.

Zona dei canali (Grachtengordel)

Il nome dei canali di Amsterdam. Nel 1612 presero il via gli scavi di tre canali principali: l'Herengracht, il Keizersgracht e il Prinsengracht. Poiché la città diventava sempre più grande, questi canali furono prolungati e ne furono realizzati di nuovi. Sono disposti come una specie di cintura tutto intorno al centro. I canali testimoniano la ricchezza dei Paesi Bassi nel XVII secolo, noto anche come il Secolo d'Oro.

De Jordaan

Originariamente un tipico quartiere popolare. Ancora oggi una delle zone più accoglienti di Amsterdam. Il quartiere Jordaan si trova tra le acque del Prinsengracht e del Lijnbaansgracht. Fu costruito nella prima metà del XVII secolo. Alla fine del secolo scorso era la zona di residenza preferita degli yuppy. Ancora oggi qui si trovano molti bar e locali di tendenza!

Vondelpark

Il parco della città di Amsterdam. Quando il tempo è bello, il parco è frequentatissimo. Potete vedere persone che fanno jogging, che sfrecciano sui pattini, che fumano, che si rilassano, che giocano a pallone ... Si trova nel quartiere Oud-Zuid. Il parco si estende dalla Stadhouderskade fino alla Amstelveenseweg. È stato aperto nel 1865. Più tardi è stato intitolato al poeta e drammaturgo Joost van den Vondel. All'interno del parco c'è una sua statua. Dal 1996, il Vondelpark è monumento nazionale.

Kalverstraat

Kalverstraat è una delle più famose strade dello shopping ad Amsterdam ed è sede di tutte le principali catene di negozi e grandi magazzini. Questa rinomata via dello shopping risale a oltre 600 anni fa. Tra le note catene di negozi, quali Mango, H&M e Zara, troverete anche punti di ristoro, ristoranti e hotel. Kalverstraat si estende tra la Stazione Centrale e Piazza Muntplein ed è lunga un chilometro, con 15 strade secondarie e vicoli.

Piazza Dam

Una delle piazze più famose di Amsterdam. Il Dam collega le vie Damrak e Rokin. Da piazza Dam si diramano strade famose come Nieuwendijk, Kalverstraat e Damstraat. Gli edifici più importanti della piazza sono: il museo delle cere Madame Tussauds, l'Hotel Krasnapolsky, il Bijenkorf, il Palazzo Reale e la Nieuwe Kerk. Da non perdere il Monumento Nazionale. Si tratta di un monumento realizzato nel 1956 in ricordo delle vittime della seconda guerra mondiale.

La casa di Anne Frank

Un monumento in memoria della ragazza ebrea Anne Frank e della sua famiglia. Si trova in Prinsengracht, al numero 263-265. È un museo dal 1960. È stata ristrutturata e rinnovata negli anni novanta. Il nascondiglio (achterhuis), dove la famiglia Frank si nascose durante la seconda guerra mondiale, è stato riportato al suo stato originario. In questo modo si comprende bene in quale situazione la giovane Anne scrisse il suo famoso diario.

Le Nove Stradine

Una bella zona ricca di negozi, situata in nove vie del centro di Amsterdam. Un must assoluto per gli amanti dello shopping alternativo. Trovate abbigliamento di seconda mano, negozi vintage, boutique di stilisti e marche di abbigliamento trendy. Queste vie sono laterali dei grandi canali, come l'Herengracht e il Keizersgracht. I loro nomi sono: Berenstraat, Gasthuismolensteeg, Hartenstraat, Huidenstraat, Oude Spiegelstraat, Reestraat, Runstraat, Wijde Heisteeg e Wolvenstraat.

Museo Van Gogh

Un moderno museo che ospita circa 200 dipinti e 550 bozzetti che ritraggono Van Gogh in tutti i suoi stati d’animo. La collezione, la più grande al mondo, insieme a centinaia di lettere scritte per mano di Van Gogh e lavori selezionati firmati dai suoi amici e contemporanei, costituisce il cuore del percorso espositivo del museo.